comune di dervio

Home  |  Municipio  |  Cultura  |  Festival Internazionale  |  Visita a Dervio  |  La nostra storia  |  Collegamenti

Visita a Dervio

Castelli, chiese
e monumenti

Itinerari in bicicletta
e in mountain bike

Escursioni sui monti

Il lago di Como

Il fiume Varrone

La pesca e la fauna

La gastronomia

La storia in breve

Cartina per orienteering

Nei dintorni: Dorio

Nei dintorni:
la Valvarrone

Visita a Dervio /

Nei dintorni: Dorio

Come per la maggior parte dei paesi affacciati sul lago, Dorio sbuca da dietro una curva e appare subito chiara quale sia stata la sua evoluzione, soprattutto grazie al vecchio nucleo di Mandonico sovrastante l'attuale abitato che fu il primo insediamento abitativo, posto in una posizione arroccata per proteggersi dalle frequenti invasioni abitato sino alla fine del 1700.
Il passaggio quasi parallelo al lago della ferrovia e della strada provinciale ha fatto sì che il paese si sia sviluppato sopra e lungo queste arterie, preservando le spiagge. Alcune vengono baciate dalla "breva", il vento lariano che spira da sud dalle 10 alle 18 ed è raramente violento e sono quindi meta preferita dai surfisti, altre, di ghiaia più fine, sono frequentate dai bagnanti.
Dorio non è solo spiagge, ma anche storia e montagna. Questo felice connubio lo offre il "sentiero del viandante", che attraversando il vecchio borgo accompagna sulle pendici dei monti dove abbondano boschi di castagni e di cui in passato venivano sfruttati i pascoli. Ne restano a testimonianza i nuclei di Perdonasco, Rainelda e Sparesee le cui stalle sono state trasformate in cascine per trascorrervi i periodi estivi.
A Dorio ci si rende conto di quella che un tempo era la vita in tutti i paesi del Lario, quel vivere tra il lago e la montagna, conquistando all'uno e all'altra quel poco che l'acqua e la terra potevano dare per vivere. La scure che spicca al centro dello stemma del paese, ricorda il ritrovamento di un "Paalstab" (scure) dell'età del Bronzo, conservato ora nel museo di Como.

CHIESA PARROCCHIALE DI SAN GIORGIO
È l’attuale parrocchiale di Dorio fu terminata nel 1676,ampliata nel 1712, per poi essere demolita e ricostruita nel 1859. Inizialmente intitolata alla Beata Vergine, fu poi dedicata a S. Giorgio, nel 1787, quando la vecchia parrocchia nel nucleo di “Mandonico” divenne pericolante. La sua architettura è di stampo tardobarocco, con notevole campanile e facciata scandita da quattro lesene che reggono un timpano classicheggiante.

CHIESA DI SAN GIORGIO (MANDONICO)
Costruita attorno alla metà del 1400 e fortemente voluta dagli abitanti del paese che parteciparono al suo allestimento. Di particolare interesse gli affreschi (opera imputabile a Battista da Musso) rappresentanti: S. Giorgio che uccide il drago e la Madonna col Bambino, nella fascia superiore, S. Michele, S. Antonio Abate, ancora una Madonna col Bambino e un Santo Vescovo, nella fascia inferiore.
Restaurati nel 1983 costituiscono solo una parte dell’antica decorazione che comprendeva anche l’abside, con gli Evangelisti, e la cappella a nord, così veniva descritta nelle visite pastorali di fine Cinquecento.In contrasto con le sue origini è il biancore dell’intonaco, frutto della ristrutturazione di fine Settecento.

CHIESA DI SAN ROCCO
Costruita nel 1848, con i caratteri dell’edilizia minore barocca, qui vi fecero voto gli abitanti di Dorio nel 1856 (come ricorda la targa all’ ingresso) in seguito all’epidemia di colera. Attorno ad essa sorgeva il cimitero, dove probabilmente venivano sepolti gli appestati.
Situata lungo il “Sentiero del viandante” dal suo belvedere si gode di un ampio panorama che spazia su tutto il lago con Dorio e i suoi terrazzamenti in primo piano. Tutti gli anni, il 16 Agosto, gli abitanti salgono alla Chiesa per rinnovare il voto.

CHIESA DELLA MADONNA IMMACOLATA
Costruita nel 1969 in località “Sparesee”, in ricordo della Beata Vergine, alla quale era stata inizialmente dedicata la Parrocchia, la chiesa è conosciuta come Vergine dei Monti.

MONUMENTO AI CADUTI
Rende gloria ai soldati di Dorio periti durante le Guerre, lo si trova proprio di fronte al Municipio lungo la provinciale 72.

 


Comune di Dervio - p.zza IV novembre - 23824 Dervio (LC)
Tel. 0341 806411 - Fax 0341 806444 - email info@comune.dervio.lc.it
Sito ottimizzato per Internet Explorer 5.x o successivi.


Inizio pagina