comune di dervio

Home  |  Municipio  |  Cultura  |  Festival Internazionale  |  Visita a Dervio  |  La nostra storia  |  Collegamenti

Visita a Dervio

Castelli, chiese
e monumenti

Itinerari in bicicletta
e in mountain bike

Escursioni sui monti

Il lago di Como

Il fiume Varrone

La pesca e la fauna

La gastronomia

La storia in breve

Cartina per orienteering

Nei dintorni: Dorio

Nei dintorni:
la Valvarrone

Visita a Dervio /

Escursioni sui monti

Se per circa metà del suo perimetro la pianura derviese è a contatto con il lago di Como, la parte restante è delimitata dalla montagna con i due massicci di Monte Muggio (a sinistra del Varrone), del Legnoncino e del Legnone (a destra del fiume).
Le montagne del circondario, grazie alla loro conformazione varia, rendono possibile la pratica di diverse attività, quali le passeggiate lungo i numerosi sentieri fra i boschi, la raccolta di funghi e castagne, la risalita di cime sopra i 1500 - 2000 metri e nella stagione invernale la pratica dello sci.
Per gli amanti dell’aria aperta, gli appassionati di escursionismo e i naturalisti, si presentano numerose possibilità di scelta.
Un itinerario escursionistico interessante che attraversa la nostra zona è quello del Sentiero del Viandante, l’antica via di collegamento fra Lecco e la Valtellina recentemente recuperata, che parte da Abbadia e termina a Colico, attraversa Dervio ed è indicato con cartelli segnaletici.
Un altro percorso interessante per escursioni è sul lato sinistro della Valvarrone, a fianco della chiesa di san Quirico, dove ha inizio una bella mulattiera che risale la montagna con un percorso che si snoda tra i boschi, ed è la via di accesso alle località dei monti di Dervio.
In questi villaggi si trovano diverse baite circondate da prati, oggi utilizzate per villeggiatura ma spesso ricavate da vecchie stalle o cascinali, dato che questi luoghi sono stati utilizzati principalmente per l’alpeggio di bestiame, attività ora quasi totalmente scomparsa.
Passeggiando tra i boschi si giunge alla località di Pianezzo (380 metri) in 15-20 minuti, dove si incontrano le prime baite e si può osservare una torretta medioevale ancora ben conservata. Subito dopo Pianezzo, imboccando un sentiero che si stacca a destra della mulattiera, si sale in 10 minuti sino a Mai, dove, sulla rupe rocciosa che sovrasta Dervio, si trovano i ruderi del Castelvedro, e dalle rocce vicine è possibile ammirare il panorama di Dervio e di un bel tratto di lago.
Ritornando a Pianezzo e risalendo la mulattiera si trova un bivio; prendendo a sinistra un percorso abbastanza pianeggiante ed ombreggiato, che risale in posizione rialzata il fiume Varrone, si raggiunge la località Vignago a 500 metri. E’ un bel villaggio ricco di selve con castagni secolari, rinomato per i gustosi porcini che si trovano nei boschi circostanti. L’itinerario può continuare risalendo la montagna in direzione di Dervio e raggiunge Cangiago a circa 700 metri. Da qui si può proseguire sino a Monte Alto e raggiungere l’Alpe di Pratolungo a 1000 metri dove si trova un alpeggio comunale, utilizzato nel periodo estivo per l’allevamento del bestiame, che pascola nei vasti prati circostanti.
Da Pratolungo, con un percorso attraverso i pascoli, si raggiunge l’abitato di Camaggiore (1200 metri in circa 2 ore e mezzo da Dervio) da dove si può proseguire sino alla vetta del Monte Muggio (1799 metri) dalla quale si gode uno stupendo panorama, che domina la Valvarrone, la Valsassina ed una bella fetta di lago.
Agli amanti delle alte quote consigliamo invece di risalire la Valvarrone, lungo la strada che tocca i paesi di Vestreno, Introzzo, Tremenico sino al rifugio del C.A.I. di Dervio ai Roccoli Lorla a 1463 metri raggiungibile in 40-50 minuti; da qui partono delle belle escursioni sui monti Legnoncino e Legnone che soddisfano le esigenze di escursionisti più esperti, ma anche di famiglie con bambini. Il rifugio è ben attrezzato ed è la base di partenza ideale per raggiungere in pochi minuti le postazioni della linea Cadorna, il monte Legnoncino fino alla cima a 1714 metri in circa 30 minuti, o il monte Legnone attraverso un sentiero ben segnalato fino al ricovero Silvestri (ex rifugio Legnone) a 2146 m in circa 2 ore; è possibile raggiungere la vetta a 2609 metri in circa 3 ore, con uno splendido panorama delle Alpi.

 


Comune di Dervio - p.zza IV novembre - 23824 Dervio (LC)
Tel. 0341 806411 - Fax 0341 806444 - email info@comune.dervio.lc.it
Sito ottimizzato per Internet Explorer 5.x o successivi.


Inizio pagina